Speranza – Collezione Segnalibri “C’era una volta”

3,68 (4,49 IVA inclusa)

Il segnalibro in legno “Speranza” della Collezione “C’era una volta…” di Queekee riprende una delle più belle frasi del libro “Il soldatino di stagno”, la celebra fiaba di Hans Christian Andersen.

Il libro racconta della storia travagliata di un soldatino di stagno senza una gamba e una ballerina, anch’essa di stagno. E’ l’emblema letterario dell’ accettazione dei difetti della persona amata e sopratutto della speranza, un giorno, di incontrarla di nuovo dopo un lungo viaggio solitario.

La fiaba è un susseguirsi di riflessioni importanti e citazioni memorabili, noi abbiamo scelto di riportare quella che maggiormente rappresenta il sentimento magnifico della speranza: “Un giorno capiterai per caso da queste parti, comincerai a leggere e ti innamorerai di nuovo di me, senza saperlo.”

Dimensioni: 11,5cm x 2,5cm

Hai bisogno di aiuto?
  • spedizione veloce in 24 ore

    Consegna in 24h per gli ordini di timbri e incisioni standard effettuati entro le 10:00.

    Per le incisioni personalizzate i tempi di lavorazione dipendono dalla quantità di materiale ordinato, per un massimo di 4 giorni. Se li vuoi conoscere prima di effettuare l'ordine, clicca sul pulsante "Hai bisogno di aiuto?"


Descrizione

Il soldatino di stagno (Den standhaftige tinsoldat) è una fiaba di Hans Christian Andersen. È nota anche come Il coraggioso soldatino di stagno, Il tenace soldatino di stagno, Il coraggioso soldatino di piombo e con altri titoli analoghi. Fu pubblicata per la prima volta nel 1838, nel quarto volume di Eventyr, Fortalte for Børn.

Due bambini, fratello e sorella, ricevono in dono un castello di carta, con figurine di carta, tra cui una ballerina con un lustrino dorato sul petto e un gruppo di 25 soldatini di stagno. A uno dei soldatini manca un pezzo di gamba perché è stato fuso dopo gli altri, con lo stagno avanzato. Ogni notte, quando i bambini sono addormentati, i loro giocattoli prendono vita. Il soldatino senza una gamba si innamora della ballerina di carta.

Fra i giocattoli c’è un pupazzo a molla a forma di diavolo, invidioso del soldatino di stagno, che lancia una maledizione sulla coppia condannandola a non essere mai felice. Il giorno dopo, infatti, il soldatino cade fortuitamente dal davanzale della finestra. Trovato in terra da due bambini, viene messo su una barchetta di carta e spinto in mare; la barca stessa poi affonda e il soldatino viene mangiato da un pesce. Per tutto il tempo, il soldatino resta coraggiosamente sull’attenti, col chepì dritto in testa.

Miracolosamente, il pesce viene pescato e finisce proprio nella cucina della casa da cui proviene il soldatino; recuperato dal cuoco, torna fra i giocattoli e dalla sua amata ballerina.

La crudeltà del diavoletto però non è sconfitta; il soldatino finisce questa volta nel fuoco, e inizia a sciogliersi. Nella stanza dei bambini, però, viveva una buona fata. Impietosita dalla sventura del soldatino, la fata ordina che il soldatino sia per sempre felice. Ed ecco allora un colpo delicato di vento, che fa volare nel fuoco anche la ballerina. Il giorno successivo, dei due non rimane che un cuoricino di stagno e un lustrino annerito dal fuoco. Era ciò che rimaneva di un grande amore.

Potrebbe interessarti anche…

Fiducia – Collezione Segnalibri “C’era una volta”

3,68 (4,49 IVA inclusa)

Il segnalibro in legno “Fiducia” della Collezione “C’era una volta…” ha come protagonista Pinocchio. il celebre romanzo di Carlo Collodi.

Pinocchio è una marionetta a cui è stata data la facoltà di vivere come un bambino vero. Ma è proprio questa opportunità che rende Pinocchio vulnerabile verso il mondo esterno. La sua ingenuità lo porta a fidarsi incondizionatamente di chiunque, senza distinguere il bene dal male, e a cacciare sè stesso e gli altri in un mare di guai.

La voce della sua coscienza nel libro è affidata al Grillo Parlante, che prova a spiegare a Pinocchio la pericolosità delle scelte facili: “Non ti fidare, ragazzo mio, di quelli che promettono di farti ricco dalla mattina alla sera. Per il solito, o sono matti o imbroglioni!”…come dargli torto?

Dimensioni: 11,5cm x 2,5cm

Uguaglianza – Collezione Segnalibri “C’era una volta”

3,68 (4,49 IVA inclusa)

Harry Potter è il protagonista del segnalibro in legno “Uguaglianza” della Collezione “C’era una volta…”.

La celebre saga fantasy scritta da J. K. Rowling che ha come protagonista il maghetto di Hogwarts, tratta temi importanti come il rispetto e l’uguaglianza. E’ proprio quest’ultimo valore che Sirius Black, il tutore di Harry, prova a trasmettere al ragazzo in uno dei passaggi più intensi del libro “Harry Potter e il calice di fuoco”: “Se vuoi sapere com’è un uomo, guarda bene come tratta i suoi inferiori, non i suoi pari.”.

Una frase che può essere letta sotto mille punti di vista, ma che alla fine porta ad un’unica conclusione: il rispetto per le persone è la sola cosa che determina la grandezza morale di un essere umano.

Dimensioni: 11,5cm x 2,5cm

Perseveranza – Collezione Segnalibri “C’era una volta”

3,68 (4,49 IVA inclusa)

Il segnalibro in legno “Perseveranza” della Collezione “C’era una volta…” è dedicato al romanzo Piccole Donne di Louisa May Alcott, la storia delle quattro sorelle March – Meg, Jo, Beth e Amy.

Il libro copre l’arco narrativo di un anno: inizia a Natale e finisce a Natale dell’anno dopo, e in questo arco di tempo vengono analizzati i singoli caratteri, i sogni e la maturazione di ciascuna delle quattro sorelle, le quali vivono questo anno quasi come un gioco, una scommessa fatta con la madre di riuscire a migliorare caratterialmente e a combattere i loro “nemici interiori” attraverso una specie di gioco allegorico.

Un passaggio chiave del romanzo, emblematico di questo intenso percorso di crescita, è nella frase: “Ho fatto del mio meglio: se non andrà vuol dire che dovrò maturare un altro po’ “. Quando si dice assumersi le proprie responsabilità.

Dimensioni: 11,5cm x 2,5cm

Immaginazione – Collezione Segnalibri “C’era una volta”

3,68 (4,49 IVA inclusa)

Il segnalibro in legno “Immaginazione” della Collezione “C’era una volta…” di Queekee vi porta nel magico mondo di Peter Pan, il ragazzo che non voleva diventare adulto. Uno dei più grandi sognatori della letteratura, Peter trascorre le sue giornate tra pirati e bimbi sperduti alla scoperta dell’ “Isola che non c’è”, un mondo immaginario dove nulla è impossibile, nemmeno volare.

Ed è proprio per questo che abbiamo scelto di riportare una delle frasi più significative del libro, un invito al lettore a non credere che un’obiettivo sia impossibile da raggiungere solo perchè sembra esserlo: “Nel momento in cui dubiti di poter volare, perdi per sempre la facoltà di farlo.”

Dimensioni: 11,5cm x 2,5cm

Follia – Collezione Segnalibri “C’era una volta”

3,68 (4,49 IVA inclusa)

“Qui siamo tutti matti. Io sono matto. Tu sei matta.” Il verdetto dello Stregatto che si rivolge ad Alice è chiaro. Non esiste la normalità, ognuno di noi ha il suo Paese delle Meraviglie ed ognuno di noi è “matto” a modo suo.

Il segnalibro in legno “Speranza” della Collezione “C’era una volta…” di Queekee è un inno alla follia, il tema principale della fiaba che sconvolto l’ordine mentale di milioni di persone. Anche quello di Alice a dire il vero. La protagonista infatti, seppur mossa da una curiosità scientifica che la spinge a entrare nella tana del coniglio e a vivere le avventure da lì in avanti, costantemente rifiuta la follia del Paese delle Meraviglie (in parte provando a recuperare la propria identità) in favore del ripristino dell’ordine. Ma la domanda è: non è eccitante sapere essere…un po’ folli?

Dimensioni: 11,5cm x 2,5cm

Vita – Collezione Segnalibri “C’era una volta”

3,68 (4,49 IVA inclusa)

Il segnalibro in legno “Vita” della Collezione “C’era una volta…” è dedicato al colosso letterario di  Antoine de Saint-Exupéry Il Piccolo Principe.

È un racconto molto poetico che, nella forma di un’opera letteraria per ragazzi, affronta temi come il senso della vita e il significato dell’amore e dell’amicizia. Ciascun capitolo del libro narra di un incontro che il protagonista fa con diversi personaggi e su diversi pianeti e ognuno di questi bizzarri personaggi lascia il piccolo principe stupito e sconcertato dalla stranezza dei “grandi”.

Ed è proprio uno di questi personaggi, una piccola volpe, che ci da un bellissimo insegnamento: “Non si vede bene che col cuore. L’essenziale è invisibile agli occhi”. Ovvero che bisogna seguire i propri sentimenti, dare importanza alla sfera emotiva. L’apparenza non sempre, anzi quasi mai, ha una giusta corrispondenza o è il riflesso dell’interiorità di una persona.

Dimensioni: 11,5cm x 2,5cm